Notizie in evidenza

  • Kashagan: il più grande fallimento dell'industria petrolifera?

    Tubi corrosi e inutilizzabili, indagini di corruzione internazionale, emissioni nocive di idrogeno solforato. Tutto questo è Kashagan, mega giacimento di petrolio e gas in Kazakistan - il cui sfruttamento è nato da un progetto a guida Eni e Shell. Dopo 16 anni di lavori, l'Economist lo ha bollato come il “più grande fallimento dell'industria petrolifera”. Leggi tutto

  • Percorso del South Stream

    Siamo tutti filo-russi?

    [di Elena Gerebizza e Antonio Tricarico]
    Il governo italiano, alla guida dell'UE fino a dicembre, difende a spada tratta il South Stream, gasdotto da circa 40 miliardi di euro che dovrebbe collegare la Russia alla Bulgaria e all'Europa continentale, bypassando l'Ucraina. Lo difende al punto che la SACE, agenzia di credito all'esportazione italiana, considera la concessione di una garanzia finanziaria alla South Stream Transport, che però violerebbe le indicazioni UE sulle sanzioni economiche alla Russia. Quali sono gli interessi in gioco?  Leggi tutto

  • La Banca mondiale delle grandi opere

    [di Antonio Tricarico]
    Trenta anni fa la Banca mondiale era uno dei principali finanziatori di grandi opere nei paesi in via di sviluppo. Dighe, oleodotti e altri interventi devastanti sui territori scatenavano le proteste popolari e le conseguenti repressioni dei governi, dall’India al Sud America, passando per le realtà più povere dell’Africa.
    Leggi tutto

Finanziarizzazione della natura – intervista a Jutta Kill

Guarda l'intervista a Jutta Kill realizzata da Re:Common durante l'università estiva dei movimenti sociali

Ultime Notizie

Siamo tutti filo-russi?

Scritto da admin il . Categoria Energia

Percorso del South Stream

[di Elena Gerebizza e Antonio Tricarico] Oggi giungerà a Milano Vladimir Putin per il vertice Asia-Ue. Una presenza scomoda ed ingombrante per il governo italiano tacciato da più parti di essere filo-russo per salvaguardare la sua sicurezza energetica con il gas russo, sia che Berlusconi sia che Renzi siano al governo. O quanto meno l’accusa [...]

Sabbie bituminose, via libera nell’UE?

Scritto da admin il . Categoria Energia

copertina del rapporto Dirty Deals

Friends of the Earth aveva già lanciato l’allarme da alcuni mesi. Purtroppo negli ultimi giorni i timori sollevati dall’organizzazione ambientalista nel suo rapporto Dirty Deals hanno trovato conferma: la Commissione europea sta infatti provando ad affossare l’obbligo di etichettatura delle sabbie bituminose come altamente inquinanti. Il tutto nell’ambito della revisione della Direttiva sulla qualità dei [...]

La Banca mondiale delle grandi opere

Scritto da admin il . Categoria Finanza

Attivisti della Valle del Narmada in India protestavano 30 anni fa un mega progetto di dighe finanziato dalla Banca mondiale. La leader Medha Patkar (in primo piano nella foto) sarà sabato 11 ottobre nuovamente di fronte la sede della Banca a Washington per protestare contro i piani della Presidenza Kim.

[di Antonio Tricarico] Trenta anni fa la Banca mondiale era uno dei principali finanziatori di grandi opere nei paesi in via di sviluppo. Dighe, oleodotti e altri interventi devastanti sui territori scatenavano le proteste popolari e le conseguenti repressioni dei governi, dall’India al Sud America, passando per le realtà più povere dell’Africa. Tali movimenti di [...]

Nel fine settimana a Milano EXPO fa male!

Scritto da admin il . Categoria Terra

Expo fa male

Si preannuncia una due giorni molto ricca di appuntamenti, quella in programma questo fine settimana a Milano, all’insegna dello slogan ““il cibo non è una merce, la terra non è un supermercato!”. Per spiegare come l’Expo faccia tutto tranne che nutrire il Pianeta nel capoluogo lombardo si danno appuntamento anche le varie anime di Genuino [...]

Popoli indigeni, il fallimento della Banca mondiale in Kenya

Scritto da admin il . Categoria Finanza

Le case della popolazione Sengwer sulle colline Cherangany in Kenya bruciate dalle guardie forestali, gennaio 2014. © Justin Kenrick/FPP (dal sito di Survival International)

La Banca mondiale non ha fatto nulla per proteggere i diritti di una delle ultime comunità indigene residenti nelle foreste del Kenya. È quanto emerge dal testo del rapporto dell’organo ispettivo semi-indipendente della stessa istituzione, l’Inspection Panel, visionata dal Guardian. Il quotidiano britannico di recente ha pubblicato un articolo in cui si racconta come migliaia [...]

Progetto Castor in Spagna, il flop dei project bond europei

Scritto da admin il . Categoria Energia

Vinarós, piattaforma terrestre del progetto Castor. Foto Tarantino/Recommon. Licenza CC BY-NC-ND 2.5 IT

[di Tancredi Tarantino] Per la Commissione europea doveva essere la trovata del secolo per dirottare fiumi di capitali privati nella costruzione di grandi opere infrastrutturali. Invece, la prima uscita dei project bond è stata un fallimento totale e a farne le spese saranno adesso i cittadini spagnoli, che dovranno sborsare 1,3 miliardi di euro. Non [...]