Chi siamo

  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    31
    Shares

Re:Common è un’associazione che fa inchieste e campagne contro la corruzione e la distruzione dei territori in Italia, in Europa e nel mondo.

LA NOSTRA MISSIONE

Disastri ambientali, violazioni dei diritti umani e devastazione sociale avvengono spesso in contesti di corruzione sistemica, attività economiche losche, quando non esplicitamente illecite e rapine finanziarie.

Re:Common lavora per contrastare il consolidamento di un modello estrattivista di società, fondato sulla sottrazione sistematica di ricchezza dai territori, sullo spossessamento delle comunità che li vivono e il conseguente impoverimento di miliardi di persone in tutto il mondo.

Le nostre inchieste, l’informazione dettagliata e le campagne pubbliche che conduciamo sfidano governi, corporation e istituzioni finanziarie responsabili di violazioni e abusi e ci portano a camminare insieme con quelle comunità locali che lottano per un cambiamento strutturale della società. Pensiamo che solo attraverso l’azione collettiva si possa combattere per la giustizia e praticare una profonda trasformazione delle società in cui viviamo, che garantisca a ognuno il diritto a una vita dignitosa.

LA NOSTRA VISIONE

Noi di Re:Common crediamo che le persone e il pianeta vengano prima del profitto, e che gli attuali modelli di società a noi più familiari siano insostenibili per l’ambiente e le relazioni sociali. Le crisi multiple che viviamo, come quella climatica, così come la fallimentare gestione delle cosiddette emergenze come quella dei migranti, ci confermano la necessità di una profonda trasformazione delle nostre società.

Non si tratta di un processo immediato, nè relegabile alle iniziative di singoli, e men che meno alle azioni dello Stato o del settore privato.

Pensiamo che un reale processo di trasformazione della società sia possibile solo affrontando la concentrazione del potere in tutte le sue forme e svelando i meccanismi che la favoriscono. Vogliamo una transizione giusta, centrata sulla partecipazione attiva dei cittadini e la loro azione collettiva. Noi intendiamo contribuire a questo processo denunciando gli abusi, controllando le istituzioni pubbliche e le grandi corporation, cambiando le relazioni di potere, aprendo così spazi per una reale trasformazione della società. Crediamo profondamente nel bisogno di disperdere il potere, anche all’interno dei movimenti sociali e della società civile organizzata, in modo da favorire la creazione di nuove istituzioni più democratiche.

 


Re:Common è un’associazione di promozione sociale riconosciuta dalla Regione Lazio.
A questo link si può scaricare e leggere lo statuto.


A questo link si può scaricare e consultare il bilancio 2017 dell’associazione in formato pdf.
A questo link la nota integrativa al bilancio 2017.
A questo link la relazione sulla certificazione del bilancio 2017.


Qui di seguito trovate l’elenco dei nostri finanziatori e l’ambito di lavoro che sostengono.

Bothends – Campagne sui finanziamenti al comparto dei combustibili fossili

Christian Aid – Finanza per lo sviluppo

Counter Balance Network – Lavoro sulle istituzioni finanziarie pubbliche dell’EU

European Climate Foundation – Campagne stop carbone e finanziamenti al comparto carbonifero

Grassroots Foundation – Campagne stop carbone e finanziamenti al comparto carbonifero

KR Foundation – Campagna sui finanziamenti al comparto carbonifero

Mott Foundation – Finanza per lo sviluppo e lavoro sulle Istituzioni Finanziarie Internazionali

Olin Foundation – Campagne sui finanziamenti al comparto dei combustibili fossili

Open Society Foundation – Campagne Anti-corruzione

Polden Puckham Charitable Foundation – Campagna sul biodiversity offsetting/privatizzazione della natura

Sunrise Foundation – Campagna sui finanziamenti al comparto carbonifero

Commenti (2)

  • Quando il land grabbing parla (anche) italiano

    |

    […] Cina, ma in Senegal pare che anche gli italiani stiano giocando una parte. La denuncia proviene da Re:Common, associazione nata per sottrarre il controllo delle risorse naturali alla finanza e al mercato, che […]

  • Chile: las aguas más privatizadas del mundo | Planeta Feliz

    |

    […] ReCommun promueve el rescate de los recursos naturales en manos del mercado, la banca e instituciones financieras internacionales y propone nuevos mecanismos para la gestión de bienes públicos en la economía italiana y mundial. Sus áreas de trabajo son agua, tierra, alimentos y energía. Difunde conceptos como tales como que “el control de los instrumentos financieros es esencial para una democracia real”; “la soberanía a las comunidades locales en la gestión de los recursos”; o la necesidad de reconocer “la deuda social y ecológica del Norte hacia el Sur y su devolución”, aludiendo a la explotación de los recursos de países pobres por las grandes economías. […]

Commenti chiusi

Le inchieste di Re:Common

Video – “Danno Assicurato”


Le miniere e le centrali a carbone in Nord Boemia provocano da decenni danni ambientali molto pesanti, minando l’ecosistema della regione e la salute di chi la abita. Guarda il video realizzato da Fosco d’Amelio, Mario e Stefano Martone di Audioimage su youtube.

GODIImenti la pagina con i materiali



Godiimenti, ovvero come inceppare la grande opera e vivere felici. In questa pagina sono disponibili tutti i materiali multimediali - audio, video, pubblicazioni - prodotti nei sei mesi di lavoro del laboratorio di scrittura collettiva. Vai alla pagina

Contatti

Associazione Re:Common

Sede operativa: c/o Binariouno coworking, via di Porta San Lorenzo 5 00185 – Roma, Italia

Sede legale: via Lucio Lombardo Radice 9, 00134 Roma

codice fiscale: 97686900586

Ultime newsletter