Gli articoli più letti nel 2018 su recommon.org

Come il protagonista del best seller di Nick Hornby, “Alta Fedeltà”, eccoci qui, a inizio 2019, a stilare la classifica dei dieci articoli più letti sul sito di Re:Common durante lo scorso anno.

A sorpresa, soltanto quattro dei dieci articoli sono stati scritti nel 2018. Forse a dimostrare che diversi casi che abbiamo seguito in questi ultimi anni necessitano ancora di approfondimenti e riletture.

Non è un caso, quindi, che a far la parte del mattatore sono i post che riassumono gli elementi critici di alcuni mega progetti infrastrutturali come il TAP (al primo, quinto e settimo posto).

In modo più diffuso, l’attenzione dei visitatori del sito si è concentrata sulle campagne e le inchieste principali di Re:Common, come l’affare OPL 245 in Nigeria, la pubblicazione sulla Basilicata martoriata dalle trivellazioni dell’Eni, il reportage sulle ombre del “sistema Italia” in Etiopia, i racconti dedicati ai progetti estrattivisti in Chiapas e la campagna – insieme a Greenpeace – per fermare gli investimenti di Generali nel carbone polacco (che sembra funzionare, a giudicare dalle promesse di fine anno del colosso delle assicurazioni nostrano).

Discorso a parte per l’articolo “Il Nord è ricco, il Sud è povero“, scritto ormai nel lontano 2013 nella serie “Aiuti: bugie e falsi miti“, che tocca un tema evidentemente tornato quanto mai di attualità.

Ecco i dieci articoli. Buona ri-lettura!

[widgetkit id=”79″]

Resta aggiornato, iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti alla newsletter riceverai aggiornamenti mensili sulle notizie, le attività e gli eventi dell’organizzazione.


    Vai alla pagina sulla privacy

    Sostieni le attività di ReCommon

    Aiutaci a dare voce alle nostre campagne di denuncia

    Sostienici