• Home
  • Notizie
  • Caso OPL245, la Nigeria chiede 875 milioni di dollari alla JP Morgan

Caso OPL245, la Nigeria chiede 875 milioni di dollari alla JP Morgan

  • 30
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    36
    Shares

Dan Etete, ex ministro del petrolio nigeriano. Foto via Premium Times

Un’inchiesta dell’organizzazione inglese di giornalisti investigativi Finance Uncovered ha svelato nuovi particolari sul caso OPL 245, la controversa acquisizione di un mega blocco petrolifero in Nigeria da parte di Eni e Shell, per il quale le due multinazionali e alcuni dei loro top manager andranno a processo nei prossimi mesi in Italia.

Due bonifici da 400 milioni di dollari destinati a politici e nigeriani sarebbero passati tramite la sede londinese della JP Morgan. Più della metà degli 800 milioni depositati sui conti della banca d’affari statunitense sono stati convertiti in contanti poi dispersisi in mille rivoli, mentre decine di milioni sono serviti per acquistare jet, automobili blindate e altri beni di lusso. Denaro, quindi, mai impiegato per alleviare la povertà nel Paese africano.

Perché la JP Morgan non ha segnalato alle autorità competenti questi passaggi così oscuri di denaro, così come le stesse autorità britanniche da parte loro non hanno sollevato alcuna obiezione? Questi sono i principali interrogativi che Finance Uncovered e le organizzazioni che da anni seguono il caso OPL 245, tra cui Re:Common, si pongono al pari del governo nigeriano, che ha intentato una causa civile alla JP Morgan presso una corte londinese. L’esecutivo di Abuja ha chiesto un risarcimento di 875 milioni di dollari. L’istituto di credito ha tempo fino al termine di marzo per presentare la sua posizione in merito al procedimento.

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Le inchieste di Re:Common

Video – “Danno Assicurato”


Le miniere e le centrali a carbone in Nord Boemia provocano da decenni danni ambientali molto pesanti, minando l’ecosistema della regione e la salute di chi la abita. Guarda il video realizzato da Fosco d’Amelio, Mario e Stefano Martone di Audioimage su youtube.

GODIImenti la pagina con i materiali



Godiimenti, ovvero come inceppare la grande opera e vivere felici. In questa pagina sono disponibili tutti i materiali multimediali - audio, video, pubblicazioni - prodotti nei sei mesi di lavoro del laboratorio di scrittura collettiva. Vai alla pagina

Contatti

Associazione Re:Common

Sede operativa: c/o Binariouno coworking, via di Porta San Lorenzo 5 00185 – Roma, Italia

Sede legale: via Lucio Lombardo Radice 9, 00134 Roma

codice fiscale: 97686900586

Ultime newsletter