• Home
  • TAP/Corridoio gas del Sud – Il gasdotto della discordia

TAP/Corridoio gas del Sud – Il gasdotto della discordia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lavori del TAP in Grecia. Foto Carlo Dojmi di Delupis/Re:Common

Il TAP è considerato la pietra angolare delle strategie energetiche europee, che puntano forte sul gas dell’Azerbaigian in nome di un presunto affrancamento dalla dipendenza dalla Russia.

Senza l’ultimo segmento, che prima di giungere in Puglia passa per Grecia e Albania, non servirebbero a nulla nemmeno gli altri due tronconi dell’opera: l’espansione della South Caucasus Pipeline e il TANAP, in Turchia.

Il lungo serpentone da Baku all’Italia, chiamato Corridoio Sud del Gas, sarà lungo oltre 3.500 chilometri, avrà una portata di 10 miliardi di metri cubici l’anno – espandibile a 20 – e costerà circa 45 miliardi di euro. Tanti, per questo c’è bisogno dell’aiuto dei “soliti noti”, ovvero Banca mondiale, Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo e Banca europea per gli investimenti.

L’Italia ci guadagnerà poco o nulla, ma vuole fortissimamente l’opera per fare un favore all’UE e tutto sommato anche all’alleato azero. Fa nulla se a Baku e dintorni da oltre 20 anni esista un regime di fatto e le carceri siano piene di prigionieri politici. Non conta nemmeno che istituzioni e comitati locali in Salento contestino gli aspetti formali e sostanziali del progetto. Servono i tubi per far passare il gas, sebbene poi si scopra che in Italia e in Europa se ne consumi sempre di meno.

————
Lu Salentu non vuole la TAP. Né mo’ e né mai, né quai e né drai” (“né ora e né mai, né qui e né lì“)

“Inganni la gente nostra e dici che è l’occasione migliore che c’è, ma la ragione di un potente non è un trucco per quelli come me”

Tratto dal brano “Lu Salentu non vuole la TAP” di Treble-Lu Professore

Video: La Grecia e il TAP della discordia


In Grecia il gasdotto TAP è più che mai elemento di divisione tra il governo guidato da Alexis Tsipras e la popolazione della Macedonia orientale e della Tracia. Territori lontani dalla capitale e già sacrificati al passaggio di diversi gasdotti provenienti dalla Russia.

Video – intervista a Gianluca Maggiore, Comitato No Tap


Il TAP è una delle sezioni del "Corridoio Sud del gas", un gasdotto di 3500 km promosso dal governo dell'Azerbaigian e riconosciuto dall'UE come "progetto strategico" per la sicurezza energetica dell'Unione. Ma è davvero così?

Le inchieste di Re:Common

Video – “Senza comunità non c’è resistenza”


“Senza comunità non c'è resistenza!” - Assemblea aperta e dialogo sul fare comunità tra esperienze collettive - 29 novembre 2015 ad Avigliana, in Val di Susa. Link al video su youtube.

GODIImenti la pagina con i materiali



Godiimenti, ovvero come inceppare la grande opera e vivere felici. In questa pagina sono disponibili tutti i materiali multimediali - audio, video, pubblicazioni - prodotti nei sei mesi di lavoro del laboratorio di scrittura collettiva. Vai alla pagina

Contatti

Associazione Re:Common

Sede operativa: c/o Binariouno coworking, via di Porta San Lorenzo 5 00185 – Roma, Italia

Sede legale: via Lucio Lombardo Radice 9, 00134 Roma

codice fiscale: 97686900586

Ultime newsletter