Eni,Nigeria,opl245

Caso Opl245, un tribunale ordina a Eni e Shell di restituire la licenza al governo nigeriano

La Commissione sui Crimini Economici e Finanziari della Nigeria (Economic and Financial Crimes Commission – EFFC) ieri si è assicurata l’ordine dell’Alta Corte Federale per intimare a Eni e Shell di restituire la licenza per il blocco petrolifero OPL 245, al centro di un caso di corruzione su cui stanno indagando da anni la Procura […]

Banca mondiale,corridoio sud del gas,TANAP

La banca Mondiale pronta a finanziare il Corridoio Sud del Gas. In barba alle sue linee guida

[di Luca Manes] Il TANAP (Trans-Anatolian Gas Pipeline) è il tratto turco del mastodontico Corridoio Sud del Gas, che da Baku, in Azerbaigian, viaggia per 3.500 chilometri fino alle coste del Salento. Martedì 20 dicembre quest’opera, già in fase di realizzazione, potrebbe ricevere un regalo di Natale anticipato dalla Banca mondiale, che deciderà se staccare […]

emissioni,ICAO,offset,riscaldamento globale

Volate basso, senza trucchi!

[di Antonio Tricarico] Quante volte, quando avrai prenotato un volo aereo, magari con una low cost, ti hanno chiesto se vuoi per un paio di euro compensare le emissioni associate al tuo volo? Certamente tantissime, in modo da farti sentire con la coscienza in pace per non aver contribuito al riscaldamento del pianeta. In realtà […]

Albania,Grecia,TAP,Trans Adriatic Pipeline

Il tubo sull’altra sponda

[di Elena Gerebizza] pubblicato su Il Manifesto del 18 settembre 2016

Qual è l’elemento che unisce un ex magnate del petrolio e patron del Parma calcio, ora agli arresti in Svizzera, un ex primo ministro, nonché persona tra le più potenti del paese, e un misterioso investitore azero con passaporto statunitense che opera tramite una società registrata alle British Virgin Islands?

EDF,Hinkley point,Nucleare

Nuovi reattori per Londra. Con i soldi franco-cinesi

[di Luca Manes] pubblicato su Il Manifesto del 16 settembre 2016
I due nuovi reattori della centrale nucleare di Hinkley Point, sulla costa occidentale dell’Inghilterra, si faranno. Lo ha deciso in maniera apparentemente definitiva l’esecutivo britannico guidato da Theresa May. Un dossier complesso quello dell’impianto nel Somerset. A spingere con forza per la sua realizzazione era stato l’ex premier David Cameron, ma la rivitalizzazione dell’atomo d’oltre Manica era già stato uno dei cavalli di battaglia di Tony Blair.

Banca mondiale,Inga,Repubblica Democratica del Congo

Grandi dighe, la Banca Mondiale si sfila da Inga 3 in Congo

Diga di Inga I, Rep. Democratica del Congo, foto Elena Gerebizza/Re:Common

Un passo indietro “pesante”. Così possiamo definire la rinuncia della Banca mondiale a finanziare il mega progetto idroelettrico di Inga 3, nella Repubblica Democratica del Congo. Due anni fa, l’istituzione con sede a Washington aveva staccato un assegno di 71 milioni di dollari per i lavori preparatori relativi alla realizzazione dell’opera, essenzialmente studi sugli impatti socio-ambientali e sulla fattibilità tecnica.

Le inchieste di Re:Common

Video – “Senza comunità non c’è resistenza”


“Senza comunità non c'è resistenza!” - Assemblea aperta e dialogo sul fare comunità tra esperienze collettive - 29 novembre 2015 ad Avigliana, in Val di Susa. Link al video su youtube.

GODIImenti la pagina con i materiali



Godiimenti, ovvero come inceppare la grande opera e vivere felici. In questa pagina sono disponibili tutti i materiali multimediali - audio, video, pubblicazioni - prodotti nei sei mesi di lavoro del laboratorio di scrittura collettiva. Vai alla pagina

Contatti

Associazione Re:Common

Sede operativa: c/o Binariouno coworking, via di Porta San Lorenzo 5 00185 – Roma, Italia

Sede legale: via Lucio Lombardo Radice 9, 00134 Roma

codice fiscale: 97686900586

Ultime newsletter